Questo sito contribuisce alla audience di

articolato¹

agg. [sec. XIII; pp. di articolare (verbo)].

1) Detto di arti del corpo, che si può articolare, che ha libertà di movimento. Per estensione, non rigido, snodabile: organi articolati, dita articolate; autobus articolato, lampada articolata. In particolare, in botanica, di organo vegetale apparentemente composto di parti facilmente scindibili. Così si possono avere fusti articolati in cui il differenziamento dei nodi e degli internodi è molto marcato, come nei fusti degli equiseti e dei garofani, in cui la rottura ai nodi è molto facile. Si hanno anche frutti articolati, come il lomento scindibile in pezzi, come nei generi Hedysarum e Raphanus. Fig., composto nelle sue parti con equilibrio e chiarezza, sviluppato con ritmo fluente, ben congegnato: discorso, ragionamento ben articolato.

2) Pronunciato distintamente: suono articolato; voce articolata, quella scomponibile e analizzabile nei suoi elementi costitutivi, tipica del linguaggio umano in netta contrapposizione ai suoni isolati e ai segnali degli animali.

3) In geografia, costa articolata, frastagliata, ondulata.

4) In geometria, poligono articolato, poligono di cui è fissata la lunghezza dei lati, ma non l'ampiezza degli angoli, di modo che esso non ha area determinata. L'area massima si ha nella configurazione in cui è circoscrittibile a una circonferenza.

5) In meccanica, sistema articolato, insieme di aste rigide vincolate agli estremi mediante cerniere sferiche. Un sistema articolato è detto semplicemente connesso o molteplicemente connesso a seconda che abbia la configurazione geometrica di una poligonale aperta oppure contenga anche poligonali chiuse, come si ha nel caso di una travatura reticolare.

Media


Non sono presenti media correlati