Questo sito contribuisce alla audience di

austrìaca, Scuòla-

(o Scuola di Vienna). Corrente di pensiero economico sviluppatasi alla fine del sec. XIX e volta prevalentemente all'analisi della teoria del valore sulla base del concetto di “utilità marginale”. I suoi rappresentanti più insigni furono C. Menger, E. Böhm-Bawerk e F. von Wieser. La Scuola Austriaca è detta anche “psicologica” per l'importanza attribuita nelle sue indagini alle reazioni psicologiche e agli atteggiamenti soggettivi degli individui.