Questo sito contribuisce alla audience di

boogie woogie

loc. inglese intraducibile (esprime l'idea di un movimento ossessivo di va e vieni) indicante un genere di blues folclorico ritmato e danzato. Discende da analoghe musiche dell'Africa occidentale per strumenti a corda, e fu tradotto dai neri americani sulla chitarra e sul pianoforte, a opera di grandi specialisti del genere. I neri lo ballavano in feste private e locali pubblici, secondo una serie di passi comandati a voce dal pianista. Nel 1938 divenne di colpo popolare presso il grande pubblico bianco, che lo adottò come nuovo ballo alla moda in bolse trascrizioni per orchestra. Come tale, con la guerra giunse anche in Europa. In quest'ultima versione il boogie woogie è una danza vivace, eseguita a coppie che si tengono a distanza, unite solo per la mano. Ha passi semplici e veloci, e una serie di figure, anche acrobatiche, spesso improvvisate.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti