Questo sito contribuisce alla audience di

bridge (informatica)

s. inglese usato in italiano come sm. (propr. ponte). In informatica, dispositivo impiegato per realizzare l'interconnessione di reti strutturate anche secondo standard differenti, con l'intento di adattare mezzi di trasmissione e velocità di flusso eterogenei. Può essere utilizzato, per esempio, per realizzare una connessione tra due tipi di LAN, Ethernet e Token Ring.Attraverso un bridge i pacchetti circolanti sulla rete sono trasmessi sulla base di un indirizzo fisico di Ethernet, anziché sulla base dell'indirizzo IP. In questo modo, un singolo bridge può consentire la realizzazione di reti virtuali, permettendo di associare un insieme di indirizzi IP locali, detto dominio di collisione alla sottorete, mentre al suo esterno è visibile solo l'indirizzo del bridge. Al massimo 256 terminali di rete possono essere connessi tramite un bridge. I programmi di gestione del bridge possono anche filtrare il traffico passante, realizzando una protezione (Firewall) verso i client della rete virtuale.

Media


Non sono presenti media correlati