Questo sito contribuisce alla audience di

carminativo

agg. e sm. [sec. XIV; dal latino medievale carminativus]. Farmaco capace di ostacolare o di rimuovere il ristagno di gas nel tubo digerente. L'attività dei farmaci carminativi può esercitarsi attraverso vari meccanismi, per esempio per via di un aumento della motilità intestinale (anice, finocchio), oppure per adsorbimento dei gas (carbone vegetale e animale, caolino) o per rallentamento della loro produzione (antisettici, disinfettanti intestinali).