Questo sito contribuisce alla audience di

creatininemìa

sf. [sec. XIX; da creatinina+-emia]. Tasso di creatinina nel sangue, che in condizioni normali è inferiore a 1,3 mg/dl. La determinazione della creatininemia è il mezzo più diffuso in clinica per indicare lo stato della funzionalità renale e per seguire nel tempo l'evolutività dell'insufficienza renale, avendo oscillazioni assai più estese dell'azotemia. Nell'insufficienza renale, infatti, la creatininemia supera i 2 mg/dl e può raggiungere valori molto elevati. Esiste una proporzionalità inversa tra creatininemia e filtrato glomerulare, per cui dal tasso di creatinina nel sangue è possibile risalire ai ml/min di filtrato glomerulare (o clearancedella creatinina).

Media


Non sono presenti media correlati