Questo sito contribuisce alla audience di

cricket

s. inglese usato in italiano come sm. Sport molto diffuso in tutti i Paesi dell'ex impero britannico e soprattutto in Gran Bretagna. Il primo club di cricket, il London Cricket Club, fu fondato nel 1743 e l'anno successivo fissò le prime regole ufficiali, modificate poi nel 1788 dal Marylebone Club, che divenne la massima autorità in fatto di regolamento e che, nel 1947, dopo un'ulteriore revisione, ne pubblicò il testo ufficiale come Laws of cricket. § Il cricket è praticato all'aperto su appositi spiazzi erbosi o pavimentati, le cui misure, non codificate, sono intorno a 135 × 155 m. Al centro del campo sono collocati due piccoli steccati (porte), distanti tra loro ca. 20 m, costituiti da tre pioli verticali alti 69 cm posti a intervalli di 10 cm e da una sbarra trasversale del diametro di 1,2 cm posta sui pioli in modo che possa cadere al minimo urto. La porta è situata al centro di una porzione della linea di porta, lunga 2,03 m, detta linea del lanciatore dalla quale non può scostarsi il giocatore che lancia la palla. Parallela alla linea di porta e distante 1,22 m è tracciata la linea che segna la posizione del battitore e i limiti delle linee di corsa che congiungono, lungo l'asse maggiore, le due linee di popping crease. Gli attrezzi, oltre agli elementi della porta, sono: una palla di legno o di stoppa e sughero compressi, ricoperta di cuoio rosso, di 23 cm di circonferenza e del peso di 165-172 g; due mazze in legno di salice a forma di spatola con manico, le cui dimensioni non devono superare 10,8 × 96 cm. Le squadre (11 uomini ciascuna) si dispongono una in difesa e una all'attacco. Quella in difesa colloca due battitori dinanzi alle porte per tentare di rinviare la palla scagliata dai lanciatori della squadra all'attacco, disposti sulle opposte linee del lanciatore il cui ruolo è quello di abbattere lo steccato della porta avversaria, tirando la palla con la mano . Se uno dei battitori riesce a ribattere con la mazza la palla e la manda fuori campo guadagna sei punti per la propria squadra; se invece la ribatte in campo, mentre i giocatori avversari tentano di recuperarla, compie una corsa (run) verso l'opposta porta, imitato dall'altro battitore, suo compagno . Mentre i due battitori corrono, gli avversari tentano di abbattere gli steccati delle porte con la palla recuperata. Se il battitore raggiunge la porta opposta, senza che lo steccato venga abbattuto, guadagna un punto e tanti punti guadagna per quante volte riesce a ripetere la corsa. Se lo steccato, invece, viene abbattuto, il punto va alla squadra all'attacco e il battitore è eliminato e sostituito. Quando tutti i giocatori della squadra in difesa hanno compiuto un turno alla battuta, le due squadre invertono le posizioni. Lo svolgimento del gioco è controllato da due arbitri e da due segnapunti.

Media

Cricket.Cricket.

Collegamenti