Questo sito contribuisce alla audience di

decumano

sm. e agg. [sec. XIV; dal latino decumānus, da decímus, decimo].

1) Sm., nell'antica Roma, soldato della decima legione.

2) Appaltatore, per conto dello Stato, delle decime sui prodotti agricoli, pagate nell'antica Roma da alcune città della Sicilia.

3) Linea ideale della cosmologia romana che, intersecando un'altra linea detta “cardine” (cardo), divideva sacralmente lo spazio in quattro parti. Tale immagine cosmologica si traduceva nella fondazione di templi, di città, di accampamenti, ecc., e nell'identificazione del templum, ossia dello spazio in cui gli auguri cercavano i segni oracolari. La pianta d'un accampamento, per esempio, risultava attraversata da due strade maggiori intersecantesi, il “cardine” da nord a sud e il decumano da est a ovest.

4) Agg. lett., onda decumana, flutto decumano, la decima onda, più impetuosa delle precedenti; “il flutto decumano ... mi sommerge” (D'Annunzio).

Media


Non sono presenti media correlati