Questo sito contribuisce alla audience di

deliquescènza

sf. [sec. XIX; da deliquescente].

1) Fenomeno per il quale numerosi composti chimici, di costituzione anche molto diversa, passano dallo stato solido a quello liquido per assorbimento dell'umidità atmosferica. Il passaggio può avvenire direttamente o dopo idratazione, o anche dopo che tra la sostanza e l'acqua assorbita sia intervenuta una reazione chimica. Varie sostanze deliquescenti, come il cloruro di calcio, trovano impiego in laboratorio e nell'industria per essiccare l'aria e altri gas.

2) Fig., languore, abbandono; anche decadenza: “nella deliquescenza delle classi economiche” (Gramsci).

Media


Non sono presenti media correlati