Questo sito contribuisce alla audience di

efficiènza o efficènza (ecologia)

rapporto tra i flussi di energia relativi a due diversi livelli trofici della catena alimentare, espresso percentualmente. In particolare, si distinguono: l'efficienza di assunzione di energia (in genere variabile tra il 2 e il 10%), pari al rapporto tra le assunzioni di energia di due livelli trofici (per il livello trofico primario è pari al rapporto tra la produzione lorda – fotosintesi totale – e l'energia luminosa totale assorbita); l'efficienza di assimilazione, pari al rapporto tra l'assimilazione di energia di due livelli; l'efficienza di produzione, pari al rapporto tra le produzioni di biomassa di due livelli (in genere pari al 10-20% per i livelli trofici secondari); l'efficienza di utilizzazione, pari al rapporto tra l'assunzione di energia di un livello e la produzione del precedente. All'interno dei singoli livelli trofici si individuano: l'efficienza di accrescimento dei tessuti, pari al rapporto tra la produzione di biomassa e l'assimilazione; l'efficienza di accrescimento ecologico, pari al rapporto tra la produzione di biomassa e l'assunzione di energia; queste efficienze hanno valori variabili tra il 10 e il 50%. I valori delle efficienze ecologiche possono apparire modesti rispetto a quelli realizzati dai sistemi tecnologici, ma si deve considerare che ogni aumento dell'efficienza di un sistema biologico avviene a spese del mantenimento nel tempo del sistema stesso.