Questo sito contribuisce alla audience di

estate

sf. [sec. XIII; dal latino aestas-ātis]. Stagione che, nell'emisfero boreale, si estende dal solstizio d'estate (21 o 22 giugno) all'equinozio d'autunno (22 o 23 settembre) e dura 93d14h. Nell'emisfero australe va dal 21 dicembre al 21 marzo. È la stagione più calda dell'anno poiché il Sole, nonostante tocchi la massima distanza dalla Terra, si mantiene più a lungo sopra l'orizzonte e si eleva alla massima altezza. Per i meteorologi è compresa fra il 1° giugno e il 31 agosto. § Estate di San Martino, la serie di alcune belle giornate attorno all'11 novembre, festività di S. Martino, caratterizzate da un rialzo della temperatura, insolito per il mese di novembre; fig., temporanea ripresa di vigore giovanile in persone anziane.