Questo sito contribuisce alla audience di

fescennino

agg. e sm. [sec. XIV; dal latino Fescennīnus]. Rappresentazione teatrale dell'antica Roma. Si trattava originariamente di un contrasto in versi, che i contadini mascherati si scambiavano in occasione delle feste campestri. Per l'eccesso della loro licenziosità e mordacità, i fescennini furono sottoposti a regolamenti di legge e alla fine sopravvissero soltanto letterariamente nelle cerimonie nuziali, durante le quali i cori degli accompagnatori lanciavano frizzi alterni all'indirizzo degli sposi. Il nome potrebbe derivare anche dalla città falisca di Fescennium o Fescennia, di dove avrebbero avuto origine, o, secondo altri, da fascinum (malocchio).

Media


Non sono presenti media correlati