Questo sito contribuisce alla audience di

imparisìllabo

agg. [sec. XIX; da impari+sillaba].

1) Di parola che varia il numero delle sue sillabe nella flessione, per esempio tra il sing. e il pl. (uomo-uomini); in particolare, di sostantivi e aggettivi latini, soprattutto della terza declinazione, che hanno un diverso numero di sillabe al nominativo e al genitivo singolare (sol, solis, sole, ecc.).

2) Nella metrica italiana, detto di versi formati da un numero dispari di sillabe (ternario, quinario, settenario, novenario, endecasillabo).

Media


Non sono presenti media correlati