Questo sito contribuisce alla audience di

isòscele

agg. [sec. XIV; dal greco isoskelḗs, che ha gambe uguali]. In geometria, triangolo isoscele, triangolo avente due lati uguali e il terzo disuguale. Alcuni testi definiscono isoscele un triangolo avente almeno due lati uguali; per essi quindi i triangoli aventi tre lati uguali, detti triangoli equilateri, sono particolari triangoli isosceli. L'angolo compreso fra i due lati uguali si chiama angolo al vertice; il lato opposto al vertice si dice base e gli angoli a questa adiacenti si dicono angoli alla base. In un triangolo isoscele gli angoli alla base sono uguali e l'angolo al vertice è disuguale agli altri due. Viceversa, un triangolo avente due angoli uguali e il terzo disuguale è un triangolo isoscele. Un triangolo avente tre angoli uguali è equilatero. In un triangolo isoscele la mediana, l'altezza e la bisettrice del vertice coincidono. Viceversa, se due di questi elementi coincidono il triangolo è isoscele o equilatero. Trapezio isoscele, trapezio i cui lati non paralleli sono uguali. In un trapezioisoscele gli angoli adiacenti a ciascuna base sono uguali. Viceversa, un trapezio avente uguali gli angoli adiacenti a ciascuna base è isoscele.

Media


Non sono presenti media correlati