Questo sito contribuisce alla audience di

lisosòma

sm. (pl. -i) [da lisi+-soma]. Organulo contenuto in diversi tipi di cellule animali. I lisosomi hanno forma irregolare, rotondeggiante, diametro compreso tra 0,25 e.0,5 μ. Contengono numerosi enzimi tra i quali figurano ribonucleasi, glicosidasi, solfatasi, β-glucuronidasi, catepsine, ecc.; nel loro interno si riscontrano inoltre frammenti di altre formazioni cellulari, germi, materiali estranei, cristalli, ecc. I lisosomi rappresentano l'apparato digerente della cellula, in quanto gli enzimi hanno il potere di distruggere e scindere le sostanze penetrate in questa per pinocitosi o fagocitosi; sono però circondati da una membrana, con struttura e proprietà simili a quelle della membrana esterna della cellula, che li separa dal citoplasma impedendo la distruzione della cellula stessa.

Media


Non sono presenti media correlati