Questo sito contribuisce alla audience di

mutóne

sm. [da mut(are)+-one2]. Unità di base delle mutazioni geniche, rappresentata da un sito mutabile all'interno di un gene (o cistrone). È in pratica costituito da una singola base purinica o pirimidinica dato che anche la variazione di una sola di queste può portare a mutazione.

Collegamenti