Questo sito contribuisce alla audience di

nón metallo

elemento chimico caratterizzato da proprietà fisiche e chimiche nettamente diverse da quelle tipiche degli elementi definiti come metallo. Tra i non metalli alcuni sono gassosi a temperatura ambiente come il cloro e l'ossigeno, uno il bromo, liquido e altri solidi, come il fosforo, lo iodio, lo zolfo, ecc. La maggior parte dei non metalli solidi presenta un punto di fusione non elevato, ma alcuni, come il boro, il silicio e il carbonio, fondono invece solo a temperature altissime. A differenza dei metalli, che allo stato di elementi liberi sono costituiti da atomi singoli, i non metalli sono costituiti da molecole, biatomiche come per esempio quella Cl₂ del cloro, quella O₂ dell'ossigeno, ecc., poliatomiche come quella P4 del fosforo nella forma allotropica denominata fosforo bianco, quella S8 dello zolfo rombico, ecc. Allo stato solido la maggior parte dei non metalli presenta il fenomeno del polimorfismo: possono cioè esistere in due o più forme allotropiche spesso differenti per il numero di atomi compreso nella loro molecola. Dal punto di vista chimico, l'atomo dei non metalli tipici presenta una forte tendenza ad acquisire uno o più elettroni trasformandosi in anione; i composti dei non metalli con l'ossigeno hanno quasi sempre carattere di ossido acido: possono infatti sommare acqua formando i corrispondenti ossoacidi. Altri non metalli come il carbonio, il silicio, il boro, ecc. mostrano una tendenza a formare soprattutto composti a legami covalenti.

Media


Non sono presenti media correlati