Questo sito contribuisce alla audience di

panturchismo

sm. [da pan-+turco]. Movimento che costituisce una fase più moderna ed etnicamente assai più ridotta del panturanismo. Nato alla fine della prima guerra mondiale, è vivo anche ai nostri giorni (per esempio a proposito della questione di Cipro). Consiste nella convinzione, diffusa in molti ambienti politici turchi, di una precisa responsabilità della Repubblica turca nei riguardi di quelle minoranze di Turchi, già Ottomani, che vivevano o vivono fuori dei confini dell'attuale Turchia. Una riprova di questo sentimento si è manifestata anche a favore dei musulmani bosniaci in occasione del conflitto interetnico che ha interessato la Bosnia-Erzegovina (1992-95).