Questo sito contribuisce alla audience di

rótta²

sf. [sec. XVI; latino rupta (via), (via) rotta, aperta]. Il percorso seguito da una nave e per analogia da un aereo: fare rotta per, dirigersi verso; anche fig.: cambiare rotta , cambiare modo di agire, mutare condotta. § Più propr., la rotta è l'insieme dei punti della superficie terrestre su cui il veicolo dovrà passare o è passato, con inizio nel punto di partenza e termine in quello d'arrivo. Angolo di rotta , l'angolo fra la tangente direzione orientata nel senso del moto e la direzione Nord del meridiano del punto considerato. L'angolo di rotta , che giace sull'orizzonte del punto, viene di solito misurato, a partire dalla direzione N, circolarmente da 0º a 360º, in senso orario. Talvolta esso viene però misurato quadrantalmente da 0º a 90º, a partire dalla direzione N o da quella S, verso E o verso W; in tal caso si specifica il quadrante in cui si trova il vettore che lo individua (1º quadrante o NE, 2º o SE, 3º o SW, 4º o NW); l'angolo di rotta così individuato è detto quadrantale. L'angolo di rotta è concettualmente, e talvolta anche praticamente, diverso dalla prua o prora (angolo di prora), così come differiscono gli angoli designati come rotta tracciata e rotta percorsa (vedi navigazione). Nel linguaggio marinaresco il termine è spesso usato per indicare uno qualsiasi di tali angoli e lo stesso percorso. § Rotta assistita, percorso servito da stazioni radiogoniometriche, radiofari, ecc. che consentono la rapida e costante determinazione del punto e quindi della rotta che il mezzo sta seguendo. Lungo le rotte assistite il pilota può ottenere in ogni istante tutte le informazioni relative alla navigazione, nonché il rilevamento del proprio mezzo da terra.

Media


Non sono presenti media correlati