Questo sito contribuisce alla audience di

radiocromatografìa

sf. [radio-+cromatografia]. In fisica nucleare, tecnica usata in associazione alla cromatografia per identificare materiali radioattivi da miscele di varie sostanze. Di solito le sostanze radioattive vengono scoperte mediante rivelazione delle radiazioni da parte di un contatore che esplora tutta la colonna degli elementi del cromatografo. Si preferisce spesso applicare sul cromatogramma, anziché un contatore di particelle, una pellicola fotografica in modo che la rivelazione possa avvenire interamente in modo automatico (autoradiografia).

Media


Non sono presenti media correlati