Questo sito contribuisce alla audience di

rexismo

sm. [dalla loc. latina (Christus) Rex, (Cristo) Re]. Movimento politico belga, di ispirazione rigidamente conservatrice, fondato nel 1935 da L. Degrelle. In polemica con i partiti democratici, accusati di corruzione e di immoralità, il rexismo pretendeva di difendere gli antichi valori “traditi” del cattolicesimo (ma la Chiesa lo condannò) attraverso l'istituzione di un sistema statale autoritario e corporativo, dove era facile rinvenire chiari richiami al modello fascista. Vicino al nazionalismo fiammingo, il movimento ottenne un imprevedibile successo alle elezioni politiche del 1936, ma ben presto la sua popolarità cominciò a decrescere. Collaborazionista durante l'occupazione tedesca, organizzò la brigata d'assalto “Vallonia” per combattere contro l'Unione Sovietica. Alla fine della guerra il rexismo fu posto fuori legge.

Media


Non sono presenti media correlati