Questo sito contribuisce alla audience di

rostìccio

sm. [sec. XIX; da rostire].

1) Materiale poroso, residuo della fusione di alcuni metalli impiegato nella sottopavimentazione dei piani terra delle abitazioni al fine di facilitare la circolazione dell'aria e l'evaporazione dell'umidità.

2) Per estensione, pezzo di calcina secca che sporge da un muro non intonacato. Fig., persona rinsecchita, sgraziata.

Media


Non sono presenti media correlati