Questo sito contribuisce alla audience di

sìma (geologia)

sm. solo sing. [da si(licato)+ma(gnesio)]. Strato inferiore della crosta terrestre a composizione basica o ultrabasica, sormontato nelle aree continentali dal sial e quasi affiorante, ricoperto da una pellicola di sedimenti, su gran parte dei fondali oceanici. Il termine, introdotto da E. Suess nel 1885, si spiega con il fatto che, nella composizione delle masse rocciose simatiche, soprattutto prevalenti sono i silicati di magnesio. Il sima non va più inteso nel suo significato originario, cioè abbracciante uno spessore ben più ampio dell'interno terrestre e riferito al mantello, ma si può considerarlo equivalente allo strato basaltico della litosfera.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti