Questo sito contribuisce alla audience di

setàccio

(anche stàccio), sm. [sec. XIV; latino tardo saetacíum, da saeta, setola].

1) Dispositivo formato da un telaio al quale è fissato un reticolo di fili metallici o di tela, atto a separare solidi da solidi o solidi da liquidi. La luce libera tra le maglie del reticolo permette il passaggio dei solidi con granulometria inferiore, mentre trattiene quelli a granulometria superiore. I setacci industriali giungono sino ad aperture di 40 μm.

2) Arnese metallico, di forma simile al precedente, usato per passare legumi, verdure e simili; passaverdure, passatutto.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti