Questo sito contribuisce alla audience di

cut-off

loc. inglese (da to cut off, troncare).

1) Negli autoveicoli, dispositivo che consente di interrompere il flusso di benzina nel carburatore quando viene sollevato il piede dall'acceleratore (fase di rilascio). Il cut-off è costituito da un sistema meccanico, comandato da una centralina elettronica, che, in funzione della posizione del pedale dell'acceleratore e del numero di giri del motore, blocca la valvola a farfalla del carburatore in una posizione tale che l'uscita di benzina dal getto del minimo viene interrotta. A un basso numero di giri del motore (1500-1700 giri/min) l'alimentazione ridiventa regolare di modo che il motore può riprendere senza battiti e può tenere il minimo senza spegnersi. Il cut-off viene utilizzato soprattutto dalle vetture della gamma superiore, per le quali consente un risparmio di carburante apprezzabile soprattutto nei percorsi urbani in cui sono frequenti le decelerazioni.

2) Nell'organizzazione aziendale, insieme di operazioni attinenti alla redazione degli inventari al fine di effettuare un riallineamento tra inventario fisico (derivante dal riscontro materiale dei beni in magazzino) e inventario contabile (derivante dalle risultanze delle rilevazioni amministrative di magazzino), a causa delle divergenze che tra questi si vengono a creare per l'esistenza di operazioni di vendita e/o di acquisto di materie e di prodotti effettuate immediatamente prima, o durante, lo svolgimento dell'inventario e non ancora concluse alla fine delle rilevazioni inventariali. In particolare, per quanto riguarda le vendite la procedura di cut-off interessa: la merce venduta, fatturata e non ancora consegnata alla data dell'inventario che, non compresa nell'inventario contabile, dovrà essere esclusa da quello fisico; la merce consegnata ma non fatturata che, esclusa dall'inventario fisico, dovrà essere sottratta da quello contabile; le rese ricevute da clienti per le quali non è stata emessa la nota di accredito; tale merce, rilevata nell'inventario fisico, dovrà essere inclusa anche in quello contabile. Per quanto concerne gli acquisti, la procedura di cut-off riguarda: la merce entrata in magazzino ma di cui non è stata ancora ricevuta la relativa fattura, ovvero quest'ultima non è stata contabilizzata; essa, inclusa nell'inventario fisico, deve essere ricompresa anche in quello contabile; la merce acquistata e non consegnata ma di cui è già pervenuta regolare fattura, che, essendo stata rilevata nell'inventario contabile, deve essere inclusa anche in quello fisico; le rese a fornitori spedite e non ancora contabilizzate che, incluse nell'inventario fisico, devono essere altresì incluse in quello contabile. La procedura di cut-off, inoltre, deve essere impiegata quando la data a cui è riferito l'inventario fisico è diversa da quella a cui è riferito l'incontabile.

3) In meteorologia, il cut-off (usato in italiano come sm.) indica una sequenza di eventi attraverso i quali un'area di alta pressione calda oppure di bassa pressione fredda, originariamente inserita nelle correnti occidentali troposferiche, viene spinta verso il polo (cut-off anticiclonico) o verso l'equatore (cut-off ciclonico) ed emarginata dalle correnti principali. L'isolamento delle basse pressioni porta alla sua eliminazione per colmamento. L'isolamento dell'alta pressione porta, invece, a situazioni meteorologiche “di blocco”, cioè situazioni stazionarie che impediscono il movimento delle perturbazioni meteorologiche.