Questo sito contribuisce alla audience di

sublimazióne

Guarda l'indice

Lessico

Sf. [sec. XIX; da sublimare]. Atto ed effetto del sublimare o del sublimarsi; elevazione al sublime, esaltazione. Più spesso con particolari accezioni scientifiche: A) passaggio di una sostanza dallo stato solido a quello aeriforme e viceversa, senza passare attraverso lo stato liquido. B) In psicanalisi, meccanismo di difesa consistente nell'indirizzare pulsioni istintuali verso attività socialmente apprezzate.

Chimica fisica

Il fenomeno della sublimazione, che dipende dalla temperatura e dalla pressione, è favorito dalle basse pressioni e dalle alte temperature. La sublimazione si ha in tutti i corpi, ma solo in pochi a temperature e pressioni ordinarie. Tra le sostanze più comuni che presentano la sublimazione a temperature e pressioni ordinarie figurano lo iodio e l'anidride carbonica solida, il comune ghiaccio secco. La sublimazione trova impiego nella purificazione di varie sostanze sublimabili: così, lo iodio puro del commercio viene spesso indicato con il nome di iodio bisublimato perché viene generalmente ottenuto attraverso due successive operazioni di sublimazione. In particolare, è detto calore di sublimazione la quantità di calore che l'unità di massa di una sostanza deve assorbire o cedere per effettuare tale passaggio di stato "Per approfondire Vedi Gedea Astronomia vol. 1 pp 274-275" "Per approfondire Vedi Gedea Astronomia vol. 1 pp 274-275" .

. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->