Questo sito contribuisce alla audience di

tórba

sf. [sec. XVI; dal francese tourbe, dal francone turba]. Forma attuale o recente (quaternaria) del carbone fossile, costituita da un feltro più o meno compatto di resti vegetali, in prevalenza piante lacustri e palustri. Di colore bruno giallastro o nero, ha struttura molto porosa e si estrae generalmente impregnata da forti quantità d'acqua. La torba essiccata contiene il 40-60% di carbonio e presenta un potere calorifico di ca. 3000-3500 kcal/kg. I depositi di torba (torbiere) sono diffusi specialmente nei Paesi a clima temperato o freddo. I maggiori giacimenti oggi sfruttati sono quelli russi della zona di Mosca; in Italia si estrae torba nella zona di Torre del Lago in Toscana.

Media


Non sono presenti media correlati