Questo sito contribuisce alla audience di

Carbóne

comune in provincia di Potenza (152 km), 650 m s.m., 47,75 km², 853 ab. (carbonesi), patrono: san Donato (12 agosto).

Centro dell'Appennino Lucano, posto su un'altura dominante il torrente Serrapotamo; è compreso nel Parco Nazionale del Pollino. Sorse nel sec. IX intorno al monastero basiliano dei Santi Elia e Anastasio. Nel 1432 fu distrutto da un incendio e nel 1477 trasformato in commenda. Appartenne ai Donnaperna dal sec. XVII. § Nella chiesa madre di San Luca (sec. XVI) si trovano tele di scuola napoletana del Seicento e un reliquiario d'argento (sec. XVII), provenienti dal monastero dei Santi Elia e Anastasio, distrutto dalle truppe francesi. La chiesa dell'ex convento di San Francesco custodisce affreschi del Settecento e una tavola del Cinquecento (Madonna e santi). § L'agricoltura produce olive, cereali, uva da vino e ortaggi. Sono diffusi l'allevamento (ovini, bovini, caprini e suini) e le attività di sfruttamento dei boschi (legname e funghi). Vi operano oleifici e aziende enologiche.