Questo sito contribuisce alla audience di

toxocarìasi

sf. [dal genere Toxocara+ -asi]. Infestazione dell'uomo provocata dalle larve di un nematode parassita del cane (Toxocara canis), o del gatto (Toxocara catí), originate dalla maturazione delle uova ingerite nell'intestino. Da quest'ultimo le larve, attraverso il circolo sanguigno, raggiungono diversi organi, i più colpiti sono il fegato e il polmone, nei quali provocano una spiccata reazione infiammatoria. Questa parassitosi, tuttavia, diventa raramente sintomatica, tranne in alcuni casi, soprattutto nei bambini, nei quali possono manifestarsi sintomi di una certa gravità, come febbre, difficoltà respiratoria, malessere generale, eruzioni cutanee, convulsioni e alterazioni neurologiche. La terapia si fonda sulla somministrazione di chemioterapici antiparassitari. Importante è la prevenzione farmacologica dell'infestazione nei cuccioli che possono essere infetti sin dalla nascita.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti