Questo sito contribuisce alla audience di

velatùra²

sf. [sec. XIX; da vela].

1) Il complesso delle vele che costituiscono l'attrezzatura di una nave o di un'imbarcazione e ne definiscono il tipo: velatura quadra, velatura latina, velatura a goletta, velatura da regata ecc. La velatura è caratterizzata, oltre che dal numero e dal tipo delle vele, dalla sua superficie, dalla posizione del “centro velico” (centro di figura della velatura, nel quale si ritiene applicata la risultante delle azioni del vento) e dall'esponente di velatura, o coefficiente di stabilità sotto vela, essendo D il dislocamento, ḠM l'altezza metacentrica, S la superficie velica e h l'altezza del centro velico sul centro di deriva. Anche l'insieme delle vele che un bastimento o un'imbarcazione ha bordate: velatura piena, velatura ridotta, velatura di cappa ecc.

2) Per estensione, il complesso delle superfici portanti di un velivolo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti