Fontanélice

Indice

comune in provincia di Bologna (51 km), 165 m s.m., 36,57 km², 1797 ab. (fontanelicesi), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro posto alla destra del fiume Santerno. D'origine antica, come attestano ritrovamenti dell'Età del Bronzo, villanoviani, etruschi e gallici, seguì le vicende di Imola e fu feudo degli Alidosi e degli Altemps. Fino al 1911 si chiamò Fontana Elice.La chiesa di Santa Maria della Consolazione custodisce un'immagine della Madonna col Bambino del sec. XIII. La vicina torre dell'Orologio faceva parte delle antiche fortificazioni.§ Il territorio è coltivato a vigneto (trebbiano e sangiovese) e frutteto, con cereali, foraggi e pascoli per l'allevamento bovino; sviluppate le attività di sfruttamento dei boschi (funghi e tartufi); operano anche piccole industrie metalmeccaniche e di falegnameria ed è attivo il turismo estivo ed escursionistico.§ Vi nacque l'architetto Giuseppe Mengoni (1829-1877).

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora