galleggiante

Indice

agg. e sm. [sec. XVI; ppr. di galleggiare].

1) Agg., di corpo con peso specifico medio inferiore a quello dell'acqua. Immerso in acqua ne emerge parzialmente e sposta una quantità di liquido tale da equilibrare il suo peso. Nel linguaggio comune, che sta a galla, che galleggia; isola galleggiante, ammasso di vegetali che galleggiano sulla superficie di stagni e zone paludose.

2) Sm., barcone senza apparato di propulsione, impiegato nei servizi ausiliari dei porti, nei canali, ecc. Più generalmente, ogni corpo che galleggia: A) specialmente al pl., sugheri, gavitelli, boe posti come segnali di ancore sommerse, scogli e simili. B) Nella pesca, accessorio (di sughero, plastica, celluloide o legno molto leggero) che si attacca alla lenza per mantenere l'esca a una profondità costante; segnala anche quando il pesce abbocca. C) Organo costituito solitamente da una sfera cava, capace di galleggiare sulla superficie dell'acqua contenuta in un recipiente e usato per scopi diversi. Impieghi tipici dei galleggianti si hanno per esempio nelle cassette scaricatrici, nei relè buchholz, ecc. Nei carburatori degli autoveicoli è detto anche flotteur. D) Elemento di un aeromobile atto a renderlo idoneo a operare sull'acqua, sia per il galleggiamento vero e proprio sia per la stabilità nelle fasi di decollo e di ammaraggio. I galleggianti sono disposti, solitamente, sotto la fusoliera o sotto le ali.

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora