Questo sito contribuisce alla audience di

Àgide IV

(greco Âgis-idos) re di Sparta dal 244 al 241 a. C., figlio di Eudamida della dinastia degli Euripontidi, fu autore di un'importante riforma sociale, mirante a distruggere il latifondo e a restaurare l'antica costituzione di Licurgo. A questo fine Agide IV annullò i debiti privati e le ipoteche e propose un'immediata distribuzione di terre. Leonida però, tornato dall'esilio a cui Agide IV lo aveva costretto, riuscì a fare condannare a morte il riformatore accusandolo di aver violato la costituzione degli avi.