Questo sito contribuisce alla audience di

Òpere e i giórni, Le-

poemetto didascalico di Esiodo, in 828 esametri. Il poeta si rivolge al fratello Perse e gli dà precetti morali e pratici: afferma che ogni uomo deve lavorare per vivere, mostra la punizione del presuntuoso Prometeo, narra le cinque età del mondo, spiega le attività dell'agricoltore durante l'anno, offre consigli per la navigazione e dà infine un elenco di giorni fasti e nefasti (quest'ultima parte, versi 765-828, è ritenuta per lo più spuria). Documento importantissimo dell'etica greca arcaica (sec. VIII a. C.), il poemetto di Esiodo contiene, pur nella durezza della precettistica, squarci di grande poesia.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti