Questo sito contribuisce alla audience di

Acquàrica del Capo

comune in provincia di Lecce (57 km), 110 m s.m., 18,37 km², 4734 ab. (acquaricesi), patrono: san Carlo Borromeo (prima domenica dopo il 4 novembre).

Centro del Salentomeridionale, al centro di una valle chiusa tra la Serra di Pozzo Mauro e la Serra dei Cianci. Di origine medievale, sorse dopo la distruzione di Pompignano a opera dei Saraceni (sec. IX-X). Fu feudo dei Guarino e, tra gli altri, degli Zunica-Sforza.Il castello, più volte rimaneggiato, conserva un torrione originario del sec. XV. La parrocchiale è del 1619. Nella masseria Celsorizzo è la medievale chiesetta di Santa Maria dei Panelli.§ All'agricoltura (olive) e all'industria, attiva nei settori alimentare, edile, dell'abbigliamento e della lavorazione del legno e dei metalli, si affianca l'artigianato del giunco e della canna palustre.§ A N dell'abitato è la “vora”, un profondo inghiottitoio carsico.

Media


Non sono presenti media correlati