Questo sito contribuisce alla audience di

Adamčyk, Vjačaslav Uladzimiravič

narratore belorusso (Varakomščyna Grodno, 1933). Redattore della rivista Polymja, ha esordito nel 1958 con il volume di racconti L'uomo nostrano, ambientato nella sua terra d'origine; la campagna natia con la sua storia prebellica gli ha fornito temi sia per i racconti successivi, quali La via lattea (1960) e Il colombo selvaggio (1972), sia per i romanzi (La patria altrui, 1976). Adamčyk non è solo un attento osservatore, ma sa penetrare nella psiche umana usando uno stile conciso e una costruzione moderna.

Media


Non sono presenti media correlati