Questo sito contribuisce alla audience di

Agustí, Ignacio

scrittore spagnolo (Llisá de Vall, Barcellona, 1913-Barcellona 1974). Fu uno dei principali esponenti della narrativa sorta dopo la guerra civile. Dal 1939 al 1944 fu corrispondente del quotidiano La Vanguardia a Zurigo e a Berna; dal 1944 al 1958 diresse il settimanale Destino. Nel 1942 si affermò con il romanzo breve Los surcos (I solchi). La sua fama è legata soprattutto al romanzo realista Mariona Rebull (1943) che fa parte, con El viudo Rius (1944), Desiderio (1957) e Diecinueve de julio (1958), della tetralogia La ceniza fue árbol (che nel 1965 ottenne il Premio Nazionale Miguel de Cervantes), in cui sono descritte la società e la vita politica di Barcellona dalla metà dell'Ottocento in poi. Postumo è uscito un libro di ricordi autobiografici, Ganas de hablar (1975; Voglia di parlare).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti