Questo sito contribuisce alla audience di

Ahlfors, Lars Valerian

matematico statunitense di origine finlandese (Helsinki 1907-Pittsfield, Massachusetts 1996). Figlio di un professore di ingegneria meccanica dell'Istituto Politecnico di Helsinki, contro i desideri della famiglia studiò matematica, con E. Lindelöf e R. Nevanlinna all'Università di Helsinki, dove si laureò nel 1928. Conseguì il dottorato a Helsinki nel 1932, nel 1935 pubblicò un'interpretazione geometrica della teoria delle funzioni meromorfe di Nevanlinna e nel 1936 fu uno dei primi due vincitori della prestigiosa medaglia Fields, ottenuta al Congresso Internazionale dei Matematici di Oslo. Nel 1938 ottenne un incarico all'Università di Helsinki, nello stesso anno passò all'Università di Zurigo e quindi, nel 1947, alla Harvard University, negli Stati Uniti, dove restò sino alla pensione, nel 1977. Ahlfors ottenne la medaglia Fields per aver esteso i risultati delle sue ricerche nell'ambito delle superfici di Riemann al campo delle funzioni meromorfe, aprendo così nuovi orizzonti alla matematica del sec. XX. Scrisse Complex Analysis (Analisi complessa,1953), Riemann Surfaces (Superfici di Riemann, 1960), Lectures on quasi-conformal mappings (Letture sulle rappresentazioni quasi-conformi, 1966) e Conformal Invariants (Invarianti conformi, 1973). Diede importanti contributi anche nel campo dei gruppi di Klein.