Questo sito contribuisce alla audience di

Allégret, Marc

regista cinematografico francese (Basilea 1900-Parigi 1973). Documentarista al seguito di A. Gide (Voyage au Congo, 1927), come lo scrittore aveva temuto, si disperse poi, nella sua eclettica carriera di confezionatore di film, per “eccesso di facilità”. Rimane comunque un buon direttore di attori e lo scopritore di nuovi volti o talenti (da Simone Simon a M. Morgan, da G. Philipe a Brigitte Bardot). Tra i suoi film: Il lago delle vergini (1934), Delirio (1938), Le bal du comte d'Orgel (1970; tratto dal romanzo di Radiguet).

Media


Non sono presenti media correlati