Questo sito contribuisce alla audience di

Allart, Hortense

scrittrice francese (Milano 1801-Montlhéry 1879). Esordì con alcuni romanzi, La conjuration d'Amboise (1821; La congiura d'Amboise), Gertrude (1827), Indienne (1833; Indiana), ma si dedicò prevalentemente al saggio storico-letterario: su Lorenzo de' Medici, Cola di Rienzo, la Repubblica di Firenze. È tuttavia nota per due opere di ricordi: Les enchantements de Prudence (1873; Gli incantesimi di Prudenza) e Derniers enchantements (1874; Ultimi incantesimi), dove è evocata la sua amicizia con vari personaggi fra cui Chateaubriand, Lamennais, Béranger, Sainte-Beuve.

Media


Non sono presenti media correlati