Questo sito contribuisce alla audience di

Anagnostakis, Manolis

poeta greco (Salonicco 1925-2005). Pubblicò le prime poesie nel 1941. Condannato a morte da un tribunale militare per la sua appartenenza al Partito comunista (1949), rimase in carcere fino al 1951. Fra il 1959 e il 1961 fu tra gli animatori del periodico Kritikí (Critica). Intraprese battaglie avanguardistiche che ebbero vaste conseguenze nella problematica teorica della sinistra greca. Lo spirito politico e l'impegno sociale furono anche la fonte d'ispirazione delle sue poesie. Le sue opere più significative sono: Poesie (1941-71, 1972), Antidogmatico (1978), Emarginazione (1979), Post Scriptum (1983), Aggiunte (1985). Anagnostakis si segnalò inoltre come autore dei testi di alcuni dischi di M. Theodorakis (Arkadia 6 & 8, 1974; Arkadies 1, 7 & 8, 1997).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti