Questo sito contribuisce alla audience di

Archidamo III

(greco Archídamos; latino Archidāmus), re spartano della dinastia euripontide (ca. 400-338 a. C.). Figlio e successore di Agesilao, gli succedette nel 360-359 a. C. Dovette affrontare la difficile situazione provocata dallo scoppio della guerra sacra (356-346); prese posizione in favore dei Focesi, ma si urtò con il loro stratega Faleco (347-346). Invitato in Italia dai Tarantini contro i Lucani, fu sconfitto e ucciso da questi ultimi a Manduria (338 a. C.). Isocrate gli dedicò uno scritto, Ad Archidamo.