Questo sito contribuisce alla audience di

Aristàgora

(greco Aristagóras; latino Aristagŏras), tiranno di Mileto, genero di Istieo (m. Mircino ca. 497 a. C.). Nel 499 a. C., dopo il fallimento dell'attacco persiano contro Nasso, da lui suggerito, convinse le città ioniche d'Asia a ribellarsi al re di Persia, Dario, e ad abbattere i tiranni filopersiani. Restituita la libertà a Mileto, nell'inverno 499-498, conscio dell'incapacità degli Ioni a difendersi da soli, cercò aiuto in Grecia: Sparta rifiutò, mentre Atene ed Eretria inviarono un piccolo contingente navale (25 navi), insufficiente per arrestare la controffensiva persiana che iniziò nel 497. Mentre la situazione precipitava, abbandonò la Ionia e si rifugiò in Tracia, a Mircino.