Questo sito contribuisce alla audience di

Iòni

(greco Íōnes, latino Iōnes). Una delle tre stirpi della Grecia (assieme a Eoli e Dori), già menzionati da Omero (Iliade, 13, 685). La tradizione, nota a Erodoto e forse anche a Solone, li fa discendere da Ione, figlio di Xuto, e afferma che sarebbero passati dall'Attica nell'Asia Minore, dove avrebbero dato origine alla regione greca della Ionia. Tale tradizione, relativamente tarda, trova la sua spiegazione, prima che nelle pretese egemoniche di Atene, in un dato storico di grande importanza: che, cioè, sia in Attica sia in Asia Minore esistevano genti greche appartenenti allo stesso ceppo. Genti che parlavano lo stesso dialetto erano distribuite nelle stesse tribù genetiche e avevano i medesimi legami religioso-culturali. Il che ha fatto sì che spesso, nel corso della storia greca, in nome di questo antico legame di sangue, Atene abbia cercato di riconquistare gli Ioni alla propria influenza politica. All'inizio del I millennio a. C., gli Ioni ebbero una cultura originale, il cui centro fu Mileto.

Media


Non sono presenti media correlati