Questo sito contribuisce alla audience di

Asinèlli

glia bolognese conosciuta sin dal sec. XII. § Il capostipite Pietro è noto per aver commissionato la torre degli Asinelli; ebbe ufficio podestarile, come del resto altri membri della famiglia. § Filippo, esponente più significativo della famiglia, fu podestà di Forlì (1251); tre anni dopo fu a Roma come oratore bolognese presso Innocenzo IV, nel 1255 era podestà di Milano; passò quindi a Faenza, Orvieto, Forlì, Lucca, Arezzo, Pistoia, Modena, Ravenna e a Iesi con la carica di capitano. Nel 1272 Carlo I d'Angiò lo nominò suo vicario a Brescia e nel 1280 si stabilì a Bologna con il titolo di sapiente del consiglio cittadino.

Torre degli Asinelli

Fatta costruire dalla famiglia Asinelli a Bologna nel 1109, venne portata a termine nel 1119, completata dalla Rocchetta (loggia) e successivamente ceduta al Comune. Con i suoi 97,60 m è la più alta tra le torri pendenti e l'inclinazione è di oltre 1 m. Dopo la II guerra mondiale è stata restaurata.

Media


Non sono presenti media correlati