Questo sito contribuisce alla audience di

Aulla

comune in provincia di Massa-Carrara(34 km da Massa), 64 m s.m., 59,79 km², 10.178 ab. (aullesi), patrono: san Caprasio (1° giugno).

Centro nella bassa Lunigiana, alla confluenza del torrente Aulella nel fiume Magra. Fu forse mansio romana. Sorse attorno all'abbazia di San Caprasio, fondata nell'884, che nel Trecento fu data in commenda ai Malaspina e nel 1543 alla famiglia genovese dei Centurione, il cui stemma (una rosa di macchia) diventò poi quello comunale. Tornato nel Settecento ai Malaspina, dopo il periodo napoleonico fu annesso al Ducato di Modena fino al 1859. Distrutto dagli Alleati nel 1943-44 per sbarrare la strada ai tedeschi, fu interamente ricostruito negli anni Cinquanta. § Dell'antica abbazia rimane la parte absidale nella parrocchiale; cinquecentesca è la Brunella, fortezza forse realizzata su disegni di Antonio da Sangallo il Vecchio su un preesistente nucleo trecentesco. § L'economia locale vede un notevole sviluppo del terziario e di attività commerciali e artigianali; l'industria opera con aziende chimiche, tessili e metalmeccaniche.