Questo sito contribuisce alla audience di

Bābā Tāhir, detto ʽUryān

(il Nudo), poeta persiano (Hamadān, sec. XI). È autore di quartine mistiche nel dialetto del Lorestān, di sapore popolare e dalle quali traspare, in uno stile semplice eppur appassionato, un amore per la divinità immediato, sincero e privo di sottigliezze dottrinali.

Media


Non sono presenti media correlati