Questo sito contribuisce alla audience di

Bū Saʽid

dinastia Omani fondata da Aḥmad ibn Saʽīd (1744-1783) i cui successori cercarono di stabilire un controllo diretto sui possedimenti africani nell'Oceano Indiano. Il disegno fu realizzato da Sayyd Saʽīd ibn Sultan (1804-56) che stabilì la nuova capitale a Zanzibar facendone un centro commerciale di notevole peso e stabilendo rapporti diplomatici con le maggiori potenze europee e con gli Stati Uniti. I confini nell'hinterland del continente africano furono, a loro volta, portati fin verso l'ex Congo, l'Uganda e l'attuale Zambia. A Saʽīd ibn Sultan succedevano il primogenito Thuwain sul trono di Mascate e il secondogenito Maǧīd su quello di Zanzibar. A quest'ultimo subentrava nel 1870 il terzogenito Barghash (1870-88). La dinastia Bū Saʽid regnò ininterrottamente a Zanzibar fino all'indipendenza dell'isola (1963). Sayyd Jamshid ibn Abdullah, succeduto nel 1963 al padre Sayyd Abdullah ibn Khalifa, venne deposto nel gennaio del 1964 con un colpo di Stato dalle fazioni afro-shirazi, ostili al dominio arabo.

Media


Non sono presenti media correlati