Questo sito contribuisce alla audience di

Bartolomèo da Castèl della Piève

verseggiatore (sec. XIV). Grammatico e insegnante, condusse vita errabonda e stentata in Lombardia, Emilia e Toscana. È autore di canzoni amorose e di componimenti politici, indirizzati al papa Urbano V e a Giovanni da Oleggio, signore di Bologna. Elogiato dal Salutati, che lo ricorda in un'epistola latina, Bartolomeo è rimatore freddo e artificioso tranne quando rappresenta dimesso la tristezza della sua condizione.

Media


Non sono presenti media correlati