Questo sito contribuisce alla audience di

Basinger, Kim

attrice cinematografica statunitense (Athens, Georgia 1953). Dopo l'esordio sul grande schermo nel 1981 con Paese selvaggio, nel 1983 ha recitato in Mai dire mai, della serie 007 e, nel 1984, ne Il migliore. Grazie anche alla sua provocante bellezza, nel 1986 si è imposta come sex-symbol in Nove settimane e ½. Negli anni successivi ha partecipato a molti altri film fra i quali Appuntamento al buio (1987); Ho sposato un’aliena (1988); Batman (1989); Bella, bionda e dice sempre sì (1990); Analisi finale e Fuga dal mondo dei sogni (1992); Una bionda tutta d’oro e Getaway (1993); nel 1994 ha partecipato al film Prêt-à-porter di R. Altman e nel 1997 ha recitato in L. A. Confidential di C. Hanson per cui, nel 1998, è stata premiata con l'Oscar come migliore attrice non protagonista. Nel 2000 ha interpretato Sognando l'Africa di Hugh Hudson e La mossa del diavolo di Chuck Russel. Nel 2003 è uscito 8 Mile, in cui interpreta il ruolo della madre del rapper Eminem, e nel 2004 The door in the Floor di Tod Williams. Nel 2005 ha recitato in Cellular di David Ellis e nel 2006 in The sentinel. Nel 2008 recita in The Burning Plain di G. Arriaga, nel 2013 in Third Person di Paul Haggis e nel 2013 in Il grande match di Peter Segal.

Media

Kim Basinger